Basteri e Canalia super topolini

Home / News snowboard / Basteri e Canalia super topolini

Basteri e Canalia super topolini

Successo organizzativo per l’esordiente Trofeo Topolino di snowboard & Freestyle Ski di Folgaria e Rovereto, con i trentini Basteri e Canalia in evidenza

Una scommessa vinta quella del Tro­feo Topol.ino Snowboard & Free­ style Ski, che è tornato ad animare le piste del Trentino e in più particolar modo i tracciati della skiarea Alpe Cimbra Folgaria e Lavarone, sia per l’esordiente e frizzante Comitato organizza­tore, sia per i giovani sciatori, e in particolar modo quelli provinciali che hanno creduto subito in questo evento, come veicolo di cre­scita tecnica e anche di visibilità.

Il primo dato non indifferente è stata la ri­sposta data dagli atleti e dalle federazioni, visto che nella settimana di gare erano pre­senti ben 15 nazioni, provenienti anche da stati decisamente lontani, a testimonianza dell’appeal che ha un evento simile, ma so­prattutto dalla necessità di avere in calenda­rio una competizione internazionale riserva­ta agli under 16. “Con un budget decisamente ridotto siamo riusciti ad 0rganizzare una manifestazione, che ha coinvolto 140 atleti provenienti da 15 nazioni, allestendo due diversi campi di gara in due località diverse – han­no commentato a fine gara il presidente del Comi­tato organizzatore Mauro Detassis, l’event mana­ger Luca Tòmarelli e il segretario generale Stefania Wegher quindi siamo molto soddisfatti del risultato raggiunto, anche perché gli apprezzamenti migliori in merito ai tracciati sono arrivati dal delegato Fis Marco Malsiner e dagli allenatori”.

Ma è stata un’edizione che ha messo in evi­denza anche due promettenti atleti trentini, in particolar modo nelle discipline dello snowboardocross, ovvero Petra Basteri, fas­sana di Canazei, e Alessandro Canalia atleta di casa, visto che vive a Folgaria. Ragazzi fra l’altro inseriti pure nella squadra agonistica del Comitato Trentino di specialità, che in questa stagione hanno centrato risultati dav­vero importanti.

È stata un ‘esperienza meravigliosa – ha commentato Alessandro Canalia durante le cerimonia di premia­zione – ci tenevo tanto a ben figurare nell’evento che era di casa. Nei giorni precedenti il Topolino non na­scondo di essermi preparato accuratamente sul trac­ciato di Passo Coe, che conosco alla perfezione. Par­tendo dalle Selezioni per.formare la squadra italiana si è respirato subito un clima elettrizzante, ho dato il massimo e sono riuscito a vincere confrontandomi con atleti di ottimo livello. Poi la sfilata a Rovereto, sem­pre entusiasmante, e quindi la sfida internazionale, con i rider coetanei più farti al mondo. Purtroppo sono arrivato quarto, sfiorando la medaglia. Peccato. Ero partito forte e poi ho commesso un piccolo errore e gli avversari, oltre ad essere maggiormente dotati fisicamente, erano davvero tosti”.

Petra Basteri invece la medaglia d’oro l’ha vinta: “Sono super felice. In finale sono riuscita e mettermi alle spalle le due atlete svizzere ed è stata un’emozione unica. Mettersi al collo una medaglia in una competizione internazionale così importante non è da tutti e, in particolar modo, è una bella iniezione per il futuro. Non nascondo che il momento che por­terò nel cuore è stato quello della sfilata per le vie di Rovereto, con la bandiera e la divisa dell’Italia. Spe­ro di poter indossare ancora questi colori in futuro”.

Per la cronaca ha vinto l’Italia nella classifica per nazioni dello snowboard, davanti a Sviz­zera e Austria, succedendo nell’albo d’oro dieci anni dopo agli Stati Uniti (non presenti quest’anno ma vincitori nell’ultima edizio­ne del 2006). La Russia inaugura invece ha inaugurato quello relativo al freestyle, chiu­dendo davanti ad Italia e Austria. In quanto alle medaglie individuali, tre ori sono finiti nelle mani dei russi, due in quelle di svizze­ri (con un argento e due bronzi) e austriaci (con un argento e due bronzi), una in quella degli azzurri (con un argento e due bronzi). Soddisfazione per il nuovo comitato organiz­zatore, che ha rilanciato un evento interrotto nel 2006, il Trofeo Topolino di snowboard, e fatto esordire la disciplina del freestyle ski, offrendo al Trentino, a Rovereto e all’Alpe Cimbra un’altra vetrina promozionale inter­nazionale.

Stampa l’articolo